Curriculum. 

 

Dott. Antonio Castelli

Data e luogo di nascita: Palermo il 26/09/1973.

 

Formazione:
Scuola secondaria: Liceo scientifico “G.Galilei” Palermo.
Università: Facoltà di Medicina e Chirurgia Palermo, laurea con lode nel 1998.
Abilitazione: superamento esami nella I sessione del 1999.
Scuola di Specializzazione: Ginecologia ed Ostetricia, indirizzo Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Specializzato nel 2002 con lode.

 

Esperienze Professionali

Nel 1997 è stato ammesso in qualità di allievo interno presso l'Istituto Materno Infantile dell’Università degli Studi di Palermo diretto dal Prof. Ettore Cittadini; partecipando alle attività didattiche e scientifiche dell'istituto, collaborando anche alla stesura di tesi di laurea.

Dal 1997 al 1998 ha partecipato ad un progetto di ricerca sull'isterectomia totalmente laparoscopica confrontata con l'approccio laparotomico, conclusosi con la pubblicazione dei dati su rivista internazionale.

Nel febbraio 1999 è risultato vincitore di concorso per Assistente in Formazione in Ostetricia e Ginecologia presso l'Università degli Studi di Palermo.

Nell’anno accademico 1998-1999 ha prestato servizio presso la Divisione di Ostetricia e Ginecologia diretta dal Prof. Paolo Quartararo presso l’ospedale V. Cervello di Palermo.

Dall’anno accademico 1999-2000 ha frequentato l’Istituto Materno Infantile, dedicandosi alle metodiche diagnostiche ecografiche ostetriche-ginecologiche e di diagnosi prenatale.

Nel 1999-2000 ha fatto parte di un gruppo di lavoro che ha portato avanti un progetto di ricerca universitario sull’abortività ricorrente e la terapia con immunoglobuline o eparina\aspirina. I risultati sono stati oggetto di pubblicazione su rivista internazionale.

Dal 2000 ha frequentato l’Unità Operativa di Fisiopatologia della Riproduzione Umana diretta dal Prof. Antonino Perino, occupandosi di metodiche di procreazione medicalmente assistita di primo, secondo e terzo livello.

Dal 2001 si è dedicato alle procedure di chirurgia endoscopica (isteroscopica e laparoscopica) presso la stessa Unità Operativa di Fisiopatologia della Riproduzione Umana.

Nel 2001 ha svolto attività didattica con lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche di metodiche di procreazione medicalmente assistita, durante i corsi di approfondimento tenutisi presso l’Istituto Materno Infantile di Palermo.

Nell’anno accademico 2001-2002, ha frequentato l’ospedale Sacro Cuore di Negrar (Verona), sede della EGES (scuola europea di chirurgia laparoscopica ginecologica), dove ha approfondito le tecniche di chirurgia laparoscopica, in qualità di primo assistente del dott. Minelli, partecipando ad un consistente numero di interventi in qualità ed eseguendo da primo operatore alcuni interventi laparoscopici di I II e III livello.

Nell'anno 2002 ha partecipato al progetto di ricerca internazionale con l’università di Clermont Ferrand dal titolo “Didattica integrata in endoscopia chirurgica ginecologica”.

Nel 2003 ha partecipato, risultando vincitore, al concorso per il dottorato di ricerca in Biotecnologie Applicate alla Medicina della Riproduzione ed alla Medicina Perinatale. Da allora si dedica assiduamente allo studio dell’infertilità e della patologia endometriosica.

Dal 2000 al 2005 ha gestito l'ambulatorio di Infertilità del Dipartimento Materno Infantile, sotto la supervisione del Prof. Perino. In tale periodo si è occupato dello studio delle terapie farmacologiche più idonee per le diverse cause di infertilità e della fase chirurgica del “pick up ovocitario” e del “transfer embrionario”, maturando una esperienza specifica nell'ambito della Fisiopatologia della Riproduzione Umana. 

Dal 2005 è membro e tutor della Scuola Permanente di Formazione in Chirurgia Mininvasiva patrocinata dall’Università degli Studi di Palermo.

Nel giugno 2005 ha contribuito a fondare la Lazzaro Spallanzani Onlus, con il preciso intento di gestire il problema infertilità in modo multidisciplinare. Questa nuova realtà scientifica è riconosciuta e regolarmente iscritta all’albo nazionale delle onlus.

Dal 2005 risulta accreditato presso diverse case di cura convenzionate (Noto, Orestano, Serena) dove esegue interventi di chirurgia laparoscopica ed isteroscopica.

Nel Novembre 2006 acquisisce il titolo universitario di Dottore di Ricerca in Biotecnologie applicate alla medicina della riproduzione discutendo la tesi dal titolo “Valutazione delle differenze di espressione genica dei linfociti da sangue periferico prima e dopo intervento chirurgico per endometriosi severa”.
Dal 2007 al dicembre 2008 è responsabile medico dei trattamenti di PMA presso il centro di infertilità della Casa di Cure Orestano.

Nel giugno 2007 risulta vincitore di assegno di ricerca universitario per il 2008 dal titolo “OTTIMIZZAZIONE ED IMPLEMENTAZIONE DEL PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO PER PAZIENTI AFFETTE DA PATOLOGIA ENDOMETRIOSICA SEVERA DA INSERIRE NEI PROTOCOLLI DI STUDIO E DI RICERCA”. Lo stesso assegno di ricerca viene confermato per il 2009.

Nel 2008 presso la struttura accreditata “Genesi” viene nominato responsabile della chirurgia endoscopica.

Nel 2009 diviene docente dei corsi e toutor internazionale della scuola superiore di endoscopia e chirurgia mininvasiva EIES presso il Centro Oncologico Fiorentino. Da tale data collabora alla realizzazione di diversi corsi nazionali ma anche di corsi all'estero (latino-america) che prevedono didattica su modello biologico, su modello animale e attività di chirurgia in diretta su pazienti per diverse patologie ginecologiche.

 

Corsi e Symposia:

 

Organizzazione:

- in qualità di segreteria scientifica, ha contribuito ad organizzare diversi Corsi e Congressi Nazionali (XVI Congresso Nazionale SICPCV, HPV and cervical Neoplasia: the changing face of prevention 2003, La chirurgia vaginale oggi 2006, VIII corso di Fisiopatologia del tratto genitale distale 2003).
- In qualità di relatore ha partecipato alla organizzazione di corsi di fisiopatologia della riproduzione umana presso il Dipartimento Materno Infantile.
- in qualità di relatore, docente e toutor partecipa alla organizzazione annuale di corsi in Italia e all'estero di endoscopia chirurgica, facendo parte del Faculty della scuola EIES di Firenze.

 


Frequenza di corsi nazionali di perfezionamento:

- Corso di colposcopia e fisiopatologia del tratto genitale distale: dalla diagnosi alla terapia (26-28 giugno 1997)
- Corso di ecografia ostetrico-ginecologica di primo livello (10 ottobre 1998)
- Corso base di isteroscopia (26-28 marzo 1998)
- Corso di colposcopia avanzata (26-28 marzo 1998)
- Corso europeo di ginecologia endoscopica (1 ottobre 1999)
- Corso di aggiornamento su: il ritardo di crescita intrauterino. Aspetti fetali e neonatali (5-6 marzo 1999)
- Corso di aggiornamento in medicina prenatale (13 maggio 2000)
- IV Corso nazionale di chirurgia uro-ginecologica (23-25 marzo 2000)
- Corso di colposcopia e patologia cervico-vaginale (5-7 luglio 2001).
- Corso CECOS Fisiopatologia della Riproduzione Umana (31\5-1\6 2002)
- Corso residenziale di chirurgia laparoscopica (2001-2002)
- Master suture endoscopiche (2003)
- Corso teorico-pratico di Fisiopatologia del tratto genitale distale (27-29 marzo 2003)
- Corso Nazionale di Formazione in Cardiotocografia (21-22 giugno 2004)
- Corso di chirurgia ginecologica. La chirurgia vaginale oggi (8-10 giugno 2006)
- Corso di endoscopia ed infertilità presso la scuola europea di chirurgia laparoscopica di Negrar (Ottobre 2008).
- Corso e VI congresso di Vulvologia svoltosi a Palermo dal 20 al 22 Novembre 2008
- Master Degree in Suturing Techniques (Firenze 14-18/6/2010) come faculty
- Corso base di laparoscopia e introduzione alla sutura (Caracas 18-20 /7/ 2010) come faculty
- Corso di tecnica avanzata di sutura e dissezione laparoscopica (Caracas 20-23/7/2010) come faculty

 

Pubblicazioni
Lavori pubblicati su riviste internazionali con impact factor :

 

Total laparoscopic hysterectomy versus total abdominal hysterectomy: an assessment of the learning curve in a proscpective randomized study.
(Perino A, Cucinella G, Venezia R, Castelli A, Cittadini E.)
Human Reproduction 1999 dec; 14(12): 2996-9.

 

Randomized study of subcutaneous low molecolar weight heparin plus aspirin versus intravenous immunoglobulin in the treatment of recurrent fetal loss associated with antiphospholipid antibodies.( Triolo G, Ferrante A, Ciccia F, Accardo-Palumbo A, Perino A, Castelli A, Giarratano A, Licata G.)
Arthritis Rheum. 2003 Mar;48(3):728-31.

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Foto ringiovanimento vaginale

11-09-2013

Le nuove tecnologie, soprattutto laser, permettono oggi con trattamenti miniinvasivi, la chirurgia ricostruttiva intima femminile, il rimodellamento dei genitali, il...

Read more

La frammentazione del DNA sper…

03-07-2013

Il materiale genetico, o D.N.A., presente all'interno degli spermatozoi  può presentare delle rotture o delle lesioni. Il test di valutazione dell’indice...

Read more

Nuova tecnica per la ICSI

03-07-2013

Di recente è stata sviluppata una nuova tecnica nel campo della fecondazione in vitro (FIV) che è complementare alla classica...

Read more

La proteina "cicogna…

02-07-2013

Scoperta proteina 'cicogna', cruciale per gravidanza Roma, 1 lug. (Adnkronos Salute) -  Già presente nel fegato, ora si è scoperto che...

Read more

Sede

Dott. Antonio Castelli - Via Libertà 195 - 90144 Palermo

 

DOCVADIS        Medicitalia

Copyright Antonio Castelli 2013